Advanced search in Research products
Research products
arrow_drop_down
Searching FieldsTerms
Any field
arrow_drop_down
includes
arrow_drop_down
Include:
The following results are related to COVID-19. Are you interested to view more results? Visit OpenAIRE - Explore.
213 Research products, page 1 of 22

  • COVID-19
  • Research data
  • Other research products
  • Italian

10
arrow_drop_down
Relevance
arrow_drop_down
  • Open Access Italian
    Authors: 
    Russo, M.; Alboni, F.; Colombini, S.; Morlini, I.; Pavone, P.; Sartori, L.;
    Publisher: Dipartimento di Economia Marco Biagi - Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia
    Country: Italy
  • Restricted Italian
    Authors: 
    Caruso Giovanni Paolo; Ceregini Andrea;
    Country: Italy

    Il documento descrive l'implementazione di una Virtual Private Network per migliorare la sicurezza della rete istituzionale e contestualmente permettere al personale di accedere, da remoto, alle risorse presenti in essa.

  • Open Access Italian
    Authors: 
    Cerroni, A; Carradore, R;
    Publisher: Franco Angeli
    Country: Italy
    Project: EC | VIROPLANT (773567)

    La società in cui viviamo in questa nostra epoca viene spesso definita come società della conoscenza o anche come società del rischio. Ma se all’ignoranza abbiamo sempre attribuito l’origine dei rischi e alla conoscenza la soluzione dei nostri problemi, come possiamo superare la contraddizione tra sovrabbondanza informativa e uso dannoso dell’informazione? Coniugando lavoro teorico e ricerca empirica, il volume intende rispondere a questo interrogativo esaminando il nesso che intercorre tra comunicazione e incertezza scientifica. Oggi più che mai, in piena infodemia, risulta essenziale non solo tematizzare la complessità specifica che ci ritroviamo a dover governare nella vita quotidiana, ma anche individuare modalità di analisi non banali, capaci cioè di scalfire quel dato per scontato che non funziona più, per progettare percorsi d’azione lucidamente realistici in uno scenario nuovo. Dai fenomeni meteorologici estremi all’innovazione biotecnologica basata sui virus, dalla regolamentazione degli OGM alla gestione dell’emergenza fitosanitaria del caso Xylella fastidiosa in Puglia, ciò che tiene insieme e consente un dialogo tra i diversi contributi è riassunto nel concetto multidimensionale di delega fiduciaria, a sua volta a fondamento di una evoluta democrazia rappresentativa. Essa, infatti, esprime il nesso di solidarietà tra individui, organizzazioni e istituzioni, che in una società funzionalmente differenziata non si dà mai in modo statico e definitivo, bensì risulta fortemente assoggettato a dinamiche che possono essere dissipative o costitutive di un nuovo assetto. Lo scoppio della pandemia Covid-19, che non ci ha ancora abbandonato, in quanto fatto sociale totale che non può avvalersi di esperti totali, non ha fornito solamente un ulteriore caso studio su cui riflettere, ma ha reso ancora più urgente l’elaborazione di un modello interpretativo delle dinamiche sociocomunicative che sostanziano quel concetto. L’utilità pragmatica del modello che qui presentiamo, sintesi preliminare e guida per ulteriori indagini volte a migliorarne la capacità euristica, è situabile nella sfera della gestione del rischio e nella sua comunicazione. Il lavoro del gruppo di ricerca rientra nelle attività del Centro interuniversitario MaCSIS (www.macsis.unimib.it/centro-macsis), costituito da Università degli Studi di Milano-Bicocca e Università degli Studi di Pavia, per la ricerca e sperimentazione nella comunicazione della scienza nella knowledge-society.

  • Other research product . Other ORP type . 2021
    Open Access Italian
    Authors: 
    Dalessandri, Domenico;
    Country: Italy
  • Open Access Italian
    Authors: 
    MATTOZZI, Andrea; ORTOLEVA, Pietro;
    Publisher: Il Foglio quotidiano
    Country: Italy

    Published on 21 April 2020 La discussione sulla riapertura delle scuole soffre di due vizi fondamentali: non considerare tutte le conseguenze sistemiche del prolungamento della chiusura e ragionare ricorrendo a soluzioni organizzative – e in parte categorie mentali – anacronistiche perché proprie del periodo precedente alla pandemia. Questa inerzia può avere conseguenze gravi. Proviamo a parlare di costi, tempi e soluzioni, con particolare attenzione alla scuola dell’infanzia ed elementare.

  • Open Access Italian
    Authors: 
    Imarisio, L.; Malvicini, M.; Sobrino, G.;
    Publisher: Università degli Studi di Torino
    Country: Italy
  • Italian
    Authors: 
    Colonna, Ilenia;
    Publisher: University of Salento

    Il presente contributo raccoglie alcune riflessioni – emerse nel corso del webinar dedicato ai media e alla comunicazione – sull'importanza che l'informazione e il sistema ibrido dei media hanno avuto durante il periodo del lockdown. Mesi durante i quali la comunicazione mediatizzata ha contribuito in modo significativo a modellare le nostre percezioni, interpretazioni e reazioni alla nuova realtà. SARS-CoV-2 ha messo in evidenza quanto sia indispensabile e urgente una giusta conoscenza dell'ambiente digitale per orientarsi nella società e nel tempo che stiamo vivendo. This paper collects some reflections - arising during the webinar dedicated to the media and communication - about the importance that information and the hybrid media system had during the lockdown period. Months during which mediated communication has contributed significantly to shaping our perceptions, interpretations and reactions to the new reality. SARS CoV 2 has highlighted how indispensable and urgent a correct knowledge of the digital environment is in order to orientate ourselves in the society and in the time we are living.

  • Italian
    Authors: 
    Sorrentino, Carlo; Solito, Laura; Pezzoli, Silvia; Materassi, Letizia;
    Publisher: University of Salento

    The key and monopolistic role played by the pandemic issue in the last months is a lens through which we can observe how the digital environment is reshaping the entire communicative space. In fact, the latter is constantly becoming denser, thanks to the plurality and heterogeneity of players, as well as to the expansion of their communication modalities. Starting from Bourdieu's notion of "journalistic field", we come to a new situation where voices of journalists and public sector's communicators are side by side with those of many other actors with other specific skills, who build a polyphonic and multidimensional communicative space. This multifaceted communicative space pushes us to rethink the categories of orthodoxy and informational heresy introduced by the French sociologist, considering the fact that many actors are now more interested in building their public visibility, by managing their different communication resources. In so doing, they can obtain a peculiar role and position in the communicative space, where transparency and the "power of convocation" become always more important. Based on these premises, this paper aims at exploring empirically how 10 different main actors of the public debate managed their communication strategies during the first emergency phase of the Italian lockdown. In order to test the theoretical framework here proposed, the authors investigate 6 different kinds of communication resources: reputational, institutional, professional, argumentative, performative and relational ones. The analysis focus on the activities of the following Facebook accounts: Civil Protection, Higher Institute of Health, Prime Minister, Lombardy Region, Veneto Region, as well as the personal ones of Prime Minister Conte, of Presidents Fontana and Zaia, and of the two currently most followed journalists on social media (Andrea Scanzi and Nicola Porro).

  • Other research product . Other ORP type . 2021
    Open Access Italian
    Authors: 
    Cornaggia, Cecilia;
    Country: Italy
  • Other research product . Other ORP type . 2021
    Open Access Italian
    Authors: 
    Piglialarmi, Giovanni; Benincasa, Giada;
    Publisher: Adapt University Press
    Country: Italy
Advanced search in Research products
Research products
arrow_drop_down
Searching FieldsTerms
Any field
arrow_drop_down
includes
arrow_drop_down
Include:
The following results are related to COVID-19. Are you interested to view more results? Visit OpenAIRE - Explore.
213 Research products, page 1 of 22
  • Open Access Italian
    Authors: 
    Russo, M.; Alboni, F.; Colombini, S.; Morlini, I.; Pavone, P.; Sartori, L.;
    Publisher: Dipartimento di Economia Marco Biagi - Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia
    Country: Italy
  • Restricted Italian
    Authors: 
    Caruso Giovanni Paolo; Ceregini Andrea;
    Country: Italy

    Il documento descrive l'implementazione di una Virtual Private Network per migliorare la sicurezza della rete istituzionale e contestualmente permettere al personale di accedere, da remoto, alle risorse presenti in essa.

  • Open Access Italian
    Authors: 
    Cerroni, A; Carradore, R;
    Publisher: Franco Angeli
    Country: Italy
    Project: EC | VIROPLANT (773567)

    La società in cui viviamo in questa nostra epoca viene spesso definita come società della conoscenza o anche come società del rischio. Ma se all’ignoranza abbiamo sempre attribuito l’origine dei rischi e alla conoscenza la soluzione dei nostri problemi, come possiamo superare la contraddizione tra sovrabbondanza informativa e uso dannoso dell’informazione? Coniugando lavoro teorico e ricerca empirica, il volume intende rispondere a questo interrogativo esaminando il nesso che intercorre tra comunicazione e incertezza scientifica. Oggi più che mai, in piena infodemia, risulta essenziale non solo tematizzare la complessità specifica che ci ritroviamo a dover governare nella vita quotidiana, ma anche individuare modalità di analisi non banali, capaci cioè di scalfire quel dato per scontato che non funziona più, per progettare percorsi d’azione lucidamente realistici in uno scenario nuovo. Dai fenomeni meteorologici estremi all’innovazione biotecnologica basata sui virus, dalla regolamentazione degli OGM alla gestione dell’emergenza fitosanitaria del caso Xylella fastidiosa in Puglia, ciò che tiene insieme e consente un dialogo tra i diversi contributi è riassunto nel concetto multidimensionale di delega fiduciaria, a sua volta a fondamento di una evoluta democrazia rappresentativa. Essa, infatti, esprime il nesso di solidarietà tra individui, organizzazioni e istituzioni, che in una società funzionalmente differenziata non si dà mai in modo statico e definitivo, bensì risulta fortemente assoggettato a dinamiche che possono essere dissipative o costitutive di un nuovo assetto. Lo scoppio della pandemia Covid-19, che non ci ha ancora abbandonato, in quanto fatto sociale totale che non può avvalersi di esperti totali, non ha fornito solamente un ulteriore caso studio su cui riflettere, ma ha reso ancora più urgente l’elaborazione di un modello interpretativo delle dinamiche sociocomunicative che sostanziano quel concetto. L’utilità pragmatica del modello che qui presentiamo, sintesi preliminare e guida per ulteriori indagini volte a migliorarne la capacità euristica, è situabile nella sfera della gestione del rischio e nella sua comunicazione. Il lavoro del gruppo di ricerca rientra nelle attività del Centro interuniversitario MaCSIS (www.macsis.unimib.it/centro-macsis), costituito da Università degli Studi di Milano-Bicocca e Università degli Studi di Pavia, per la ricerca e sperimentazione nella comunicazione della scienza nella knowledge-society.

  • Other research product . Other ORP type . 2021
    Open Access Italian
    Authors: 
    Dalessandri, Domenico;
    Country: Italy
  • Open Access Italian
    Authors: 
    MATTOZZI, Andrea; ORTOLEVA, Pietro;
    Publisher: Il Foglio quotidiano
    Country: Italy

    Published on 21 April 2020 La discussione sulla riapertura delle scuole soffre di due vizi fondamentali: non considerare tutte le conseguenze sistemiche del prolungamento della chiusura e ragionare ricorrendo a soluzioni organizzative – e in parte categorie mentali – anacronistiche perché proprie del periodo precedente alla pandemia. Questa inerzia può avere conseguenze gravi. Proviamo a parlare di costi, tempi e soluzioni, con particolare attenzione alla scuola dell’infanzia ed elementare.

  • Open Access Italian
    Authors: 
    Imarisio, L.; Malvicini, M.; Sobrino, G.;
    Publisher: Università degli Studi di Torino
    Country: Italy
  • Italian
    Authors: 
    Colonna, Ilenia;
    Publisher: University of Salento

    Il presente contributo raccoglie alcune riflessioni – emerse nel corso del webinar dedicato ai media e alla comunicazione – sull'importanza che l'informazione e il sistema ibrido dei media hanno avuto durante il periodo del lockdown. Mesi durante i quali la comunicazione mediatizzata ha contribuito in modo significativo a modellare le nostre percezioni, interpretazioni e reazioni alla nuova realtà. SARS-CoV-2 ha messo in evidenza quanto sia indispensabile e urgente una giusta conoscenza dell'ambiente digitale per orientarsi nella società e nel tempo che stiamo vivendo. This paper collects some reflections - arising during the webinar dedicated to the media and communication - about the importance that information and the hybrid media system had during the lockdown period. Months during which mediated communication has contributed significantly to shaping our perceptions, interpretations and reactions to the new reality. SARS CoV 2 has highlighted how indispensable and urgent a correct knowledge of the digital environment is in order to orientate ourselves in the society and in the time we are living.

  • Italian
    Authors: 
    Sorrentino, Carlo; Solito, Laura; Pezzoli, Silvia; Materassi, Letizia;
    Publisher: University of Salento

    The key and monopolistic role played by the pandemic issue in the last months is a lens through which we can observe how the digital environment is reshaping the entire communicative space. In fact, the latter is constantly becoming denser, thanks to the plurality and heterogeneity of players, as well as to the expansion of their communication modalities. Starting from Bourdieu's notion of "journalistic field", we come to a new situation where voices of journalists and public sector's communicators are side by side with those of many other actors with other specific skills, who build a polyphonic and multidimensional communicative space. This multifaceted communicative space pushes us to rethink the categories of orthodoxy and informational heresy introduced by the French sociologist, considering the fact that many actors are now more interested in building their public visibility, by managing their different communication resources. In so doing, they can obtain a peculiar role and position in the communicative space, where transparency and the "power of convocation" become always more important. Based on these premises, this paper aims at exploring empirically how 10 different main actors of the public debate managed their communication strategies during the first emergency phase of the Italian lockdown. In order to test the theoretical framework here proposed, the authors investigate 6 different kinds of communication resources: reputational, institutional, professional, argumentative, performative and relational ones. The analysis focus on the activities of the following Facebook accounts: Civil Protection, Higher Institute of Health, Prime Minister, Lombardy Region, Veneto Region, as well as the personal ones of Prime Minister Conte, of Presidents Fontana and Zaia, and of the two currently most followed journalists on social media (Andrea Scanzi and Nicola Porro).

  • Other research product . Other ORP type . 2021
    Open Access Italian
    Authors: 
    Cornaggia, Cecilia;
    Country: Italy
  • Other research product . Other ORP type . 2021
    Open Access Italian
    Authors: 
    Piglialarmi, Giovanni; Benincasa, Giada;
    Publisher: Adapt University Press
    Country: Italy