Advanced search in Research products
Research products
arrow_drop_down
Searching FieldsTerms
Any field
arrow_drop_down
includes
arrow_drop_down
Include:
The following results are related to COVID-19. Are you interested to view more results? Visit OpenAIRE - Explore.
3 Research products, page 1 of 1

  • COVID-19
  • 2013-2022
  • Other ORP type
  • Italian
  • Hal-Diderot
  • Hyper Article en Ligne - Sciences de l'Homme et de la Société

Relevance
arrow_drop_down
  • Other research product . Other ORP type . 2020
    Italian
    Authors: 
    Maci, Lucio;
    Publisher: HAL CCSD
    Country: France

    Prolegomeni di uno studio e di una ricerca sui disturbi del gusto e dell'olfatto ascrivibili al COvid-19; Il 30 gennaio 2020 l'OMS ha dichiarato che il focolaio internazionale da nuovo Coronavirus, identificato il 9 gennaio e denominato successivamente SARS-CoV2 o COVID-19, è un'emergenza di sanità pubblica di rilevanza internazionale (Public Health Emergency of International Concern) PHIEC. I quadri clinici correlabili all'infezione da questo virus sono stati inizialmente descritti nel dicembre 2019 a Wuhan in Cina e si sono rapidamente diffusi ad altre parti della Cina, poi in Europa, Nord America, Africa e Asia. L'infezione da COVID-19 rappresenta una nuova malattia sulla quale apprendiamo ogni giorno sempre nuove informazioni. I primi dati, provenienti in particolare da Cina, Corea del Sud e Italia, indicano che Oltre il 60% dei pazienti con diagnosi di Covid-19 perde completamente l'olfatto e una percentuale ancora più elevata (88%) soffre di un certo grado di alterazione del gusto. L'anosmia post-virale è una delle principali cause di perdita del senso dell'olfatto negli adulti. L'anosmia, cioè la perdita della capacità di percepire gli odori, non è un fenomeno così insolito nei casi di infezioni virali: per esempio i rhinovirus del raffreddore, alcuni virus parainfluenzali e quelli influenzali portano spesso a disfunzioni a livello olfattivo, caratterizzate da una reazione infiammatoria della mucosa nasale e da rinorrea .Sappiamo che gli altri coronavirus portano a perdita dell'olfatto-e di conseguenza anche del gusto-in circa il 15% dei casi: non sarebbe quindi sorprendente scoprire che anche COVID-19 causasse anosmia nei pazienti infetti". Pertanto è ragionevole ritenere che potrebbe esserci una relazione.

  • Italian
    Authors: 
    Vitale, Tommaso;
    Publisher: HAL CCSD
    Country: France

    contribution à un site web; L’epidemia di COVID-19, mentre rende necessario il distanziamento sociale, sta suscitando nuove e varie forme di impegno solidale, mostrando come i legami di solidarietà possono evolversi nello scenario attuale.

  • Italian
    Authors: 
    Vitale, Tommaso; Stasolla, Carlo;
    Publisher: HAL CCSD
    Country: France

    contribution à un site web; 1rst lines : Il 9 marzo 2020 il presidente del Consiglio dei Ministri italiano Giuseppe Conte, «allo scopo di contrastare e contenere il diffondersi del virus Covid-19», ha firmato un decreto di quarantena completa finalizzato a “evitare ogni spostamento delle persone fisiche”[1]. Su tutto il territorio nazionale, inoltre, è raccomandata l’applicazione di stringenti misure igienico- sanitarie. Con la nostra Associazione 21 luglio abbiamo subito effettuato una ricerca applicata finalizzata a comprendere il primo impatto delle misure in esso riportate in alcuni insediamenti formali dalle città di Roma abitati da famiglie identificate dalle autorità locali e che generalmente si autodefiniscono come appartenenti alle diverse comunità rom[2].